In cerca di Dio

In cerca di Dio

5 su 5 in base a 6 valutazioni del cliente
(6 recensioni dei clienti)

5,99€

«[…] Nella volta trapuntata di stelle, grida il Suo nome, chiedi di Lui, desideralo con lo sguardo, il corpo, la mente. Fa’ della ricerca di Dio una tua esigenza, perché altrimenti non conquisterai la vera gioia. Fai fiorire la tua voce nella preghiera, ritirati nel silenzio, osserva la bellezza che brilla e ti circonda. Lì, nella pace inesauribile che scoverai come una gemma rara, inciso come a fuoco sul metallo, troverai scritto il Suo nome.»

I cinque racconti del libro “In cerca di Dio” costituiscono una raccolta densa di significato, in cui la ricerca «di un Amore più grande» acquista, di volta in volta, l’aspetto del protagonista, e si fa esigenza, preghiera. Marco Papasidero, attraverso una scrittura semplice ma al tempo stesso elegante e incisiva, propone in punta di piedi al lettore spunti e riflessioni, che si esprimono in un genere letterario variegato, talvolta più vicino al racconto, talaltra più affine alla favola o alla parabola.
L’immagine di fondo che emerge dal libro è quella di un cammino che l’uomo deve iniziare a compiere verso Dio, cammino che non si esprime nell’apparenza della pratica, ma nella sincerità del cuore. Anche se differenti per ambientazione e trama, tutti e cinque i racconti suggeriscono la stessa ricetta, che consiste nella (ri)scoperta di Dio, e nel conseguente abbandono tra le sue braccia.
“In cerca di Dio” è l’occasione per cominciare o ricominciare a prenderci cura della nostra dimensione spirituale, quel lato speciale dell’uomo che fa di lui un mistero senza fine.
Da queste pagine affiora il ritratto di un Dio vicino, comprensivo e innamorato degli uomini, ma che al tempo stesso si rattrista per non averli spesso accanto a Sé. Un Dio che ci cerca e aspetta soltanto che anche noi cominciamo a fare altrettanto.

→ Leggi subito un breve estratto

6 recensioni per In cerca di Dio

  1. 5 di 5

    :

    Ho appena concluso la lettura di “In cerca di Dio” di Marco Papasidero. “Solo 5 semplici racconti”, dice la presentazione. In realtà, dietro all’apparente semplicità e alla scorrevolezza si apre un mondo davvero interessante: vale la pena di scaricare e leggerlo, sia sotto l’ombrellone sia sul divano di casa; da soli o in compagnia.
    Ogni storia rimanda ad altro da sé e narra di un cammino che appartiene ad ognuno di noi… Complimenti, Marco!!

  2. 5 di 5

    :

    Il libro “In cerca di Dio” indica una via: prende per mano il lettore, con la volontà di accompagnarlo lungo un percorso di riscoperta di se stesso e del suo Creatore, per mostrargli uno spiraglio, una luce che dissipi le ombre legate al senso del suo vivere.

    L’autore, Marco Papasidero, al suo primo libro, riesce abilmente a esprimere, nei cinque racconti che compongono l’opera, la gioia e la consapevolezza che solo dirigendo il proprio sguardo verso Dio, solo iniziando un cammino più profodo verso qualcosa di “diverso” e non solo legato alle “cose terrene”, si possono trovare le risposte che si cercano, acquistare quella pienezza e quella serenità che tutti agognamo a raggiungere.

  3. 5 di 5

    :

    A me è piaciuto molto il libro, in particolare il primo capitolo. Credo che sia un’ottima lettura per quanti vogliano avvicinarsi a Dio e desiderino dare una risposta agli interrogativi più importanti della vita: da dove veniamo? Dove andiamo dopo la vita terrena? Qual è lo scopo della nostra esistenza? Perché desideriamo l’amore ma viviamo in un mondo in cui sembra prevalere l’egoismo? Cosa vuol dire vivere lontani da Dio e quali sono i condizionamenti di una società che rigetta l’amore?
    Ho trovato una risposta a tutte queste domande nel libro di Marco, il tutto narrato come fosse una storia, in un linguaggio molto comprensibile e piacevole. Consiglio questo libro sia a chi sta sentendo la necessità di cercare un rapporto con il nostro Creatore, sia a chi vuole capire cos’è davvero l’amore, sia a chi conosce già il vangelo ed il suo messaggio d’amore e di speranza.

  4. 5 di 5

    :

    Ti voglio fare subito i miei complimenti. Ho letto i racconti con grande piacere e desiderio di arrivare alla fine di ogni racconto e all’ultimo racconto. Hai trattato un argomento così importante con estrema delicatezza, semplicità di linguaggio ed efficacia di comunicazione. I valori e la morale che volevi trasmettere sono arrivati molto facilmente e senza la pesantezza della retorica con cui, a volte, si trattano questi temi.
    L’ho letto tutto d’un fiato, per la semplicità del linguaggio e per il modo diretto con cui hai trasmesso dei messaggi così importanti. Questi cinque racconti mi hanno fatto riflettere, emozionare, sorridere e ancora ragionare. I capolettera all’inizio di ogni racconto sono fantastici, sia visivamente che funzionalmente all’intero scritto. Mi rimandano a un qualcosa di magico, di superiore, di altro da me, mi immettono in una dimensione che solo chi crede in Dio può aspirare a raggiungere.
    I racconti che ho preferito sono stati “Il re dimenticato”, “La porta del giardino” e “La visione”. Ma ti ripeto, tutti belli e piacevoli da leggere. Quindi per me è un libro per tutti e per tutta la famiglia.

  5. 5 di 5

    :

    Mi ha fatto sentire amata.

  6. 5 di 5

    :

    I racconti mi sono piaciuti molto. Sono ben scritti e scorrono velocemente e piacevolmente. Sono racconti semplici ma con significati molto profondi. Alcuni di loro (come “Il re dimenticato”) li vedo anche molto bene come racconti adatti a ragazzi delle elementari o medie anche se sono storie adatte a tutti.
    Per ognuno di loro sei riuscito a farmi entrare nella storia, a immedesimarmi nel contesto, nelle situazioni, anche in quelle “irreali”.
    Soprattutto nel racconto “La visione” hai descritto davvero bene lo stato di angoscia di Miriam e devo dire che hai trasmesso anche a me parte di quella sofferenza.
    Mi è piaciuto molto anche la scelta delle ambientazioni, molto indicate per raccontare storie di questo genere.

Aggiungi una recensione